CHI SIAMO

A gennaio 2020 è nato a Bologna l’Archivio Concetto Pozzati per volontà dei figli Maura e Jacopo Pozzati, in forma di associazione culturale senza scopo di lucro, per raccogliere tutta la documentazione sull’attività dell’artista e tutelarne l’opera, promuoverne la ricerca e la conoscenza, diffondere gli scritti e il pensiero critico e realizzare mostre collettive e personali in Italia e all’estero, sia presso istituzioni pubbliche che private.

 

Presidente: Jacopo Pozzati

Comitato direttivo: Francesco Francica, Massimo Penco, Maura e Jacopo Pozzati, Luigi Tinti
Comitato Scientifico: Laura Cherubini, Giovanni Iovane, Gianfranco Maraniello e Maura Pozzati
Comitato Autentiche: Maura e Jacopo Pozzati

 

Si invitano gentilmente tutti i collezionisti che lo desiderino ad informare l’Archivio su ogni tipo di documentazione posseduta sull’artista, quadri, cataloghi e corrispondenza presenti nelle collezioni private e pubbliche.

 

L’Archivio provvederà alla digitalizzazione delle opere archiviate e al monitoraggio dell’operato artistico nelle collezioni nazionali e internazionali, per essere un punto di riferimento per esperti e studiosi, in grado di promuovere e valorizzare non solo l’attività artistica ma anche il prezioso contributo culturale e intellettuale di Concetto Pozzati.

ARCHIVIAZIONE DELLE OPERE

L’Archivio, per promuovere a livello nazionale e internazionale la conoscenza e la tutela del pensiero e dell’arte di Concetto Pozzati, svolge, tra le altre, anche le seguenti attività:

 

– archiviazione delle opere e rilascio del relativo certificato di archiviazione
– raccolta ragionata di documenti e testimonianze (carteggi, volumi, cataloghi, articoli a stampa, manoscritti, fotografie, filmati, interviste, ecc.)
– consulenza agli organizzatori di mostre monografiche e collettive
– organizzazione, anche per conto terzi, di mostre, convegni, conferenze, dibattiti, lezioni su Concetto Pozzati e il suo tempo
– pubblicazione di libri, riviste, saggi critici, articoli, studi documentari e tesi di laurea
– consulenza per il restauro delle opere

 

Le opere di Concetto Pozzati che sono state già archiviate nei 5 Tomi Concetto Pozzati. Archivio Generale, pubblicati da Maretti editore dal 2009 al 2016, sono ritenute archiviate e autentiche.

 

Per procedere alla corretta archiviazione dell’opera/delle opere che non siano già state pubblicate nei 5 Tomi Concetto Pozzati. Archivio Generale è, dunque, necessario inviare la seguente documentazione all’Archivio Concetto Pozzati, Via Zamboni 57, 40126 Bologna:

 

– 2 fotografie 18×24 cm del fronte dell’opera nella sua interezza, vedendo i bordi dell’opera, senza scontorni, ritagli o alcun tipo di ritocco fotografico;

– fotografia del retro dell’opera nella sua interezza, vedendo i bordi dell’opera, senza scontorni, ritagli o alcun tipo di ritocco fotografico;

– fotografia della firma o di eventuali particolari significativi per l’identificazione (etichette, numeri d’archivio, date, scritte, dediche…);

– didascalia (titolo, anno, tecnica, dimensioni, esemplare);

– scheda dell’opera compilata in ogni sua parte, scaricabile qui;

– eventuale certificato, fattura e ogni altra documentazione a corredo dell’opera.

 

Le immagini di qualità professionale in formato digitale TIF – con una risoluzione minima di 300 dpi e una dimensione non inferiore a 30 cm di base – devono pervenire su dvd o tramite WeTransfer all’indirizzo archivio@concettopozzati.com

È altresì facoltà dell’Archivio convocare il proprietario per visionare l’opera prima di rilasciare il certificato di archiviazione.

Dopo aver inviato le foto all’Archivio e aver ottenuto il parere positivo sulla qualità delle stesse, per assolvere le pratiche di verifica ed archiviazione è previsto il pagamento di un corrispettivo per ciascuna opera, da saldare tramite bonifico bancario a favore di:

 

Archivio Concetto Pozzati

Conto Corrente intestato a Jacopo Pozzati e Maura Pozzati

IBAN: IT83T0307502200CC8500787053

 

Il corrispettivo da versare per l’esame dell’opera è di:

Opere su tela
Euro 250,00 Iva inclusa per le opere degli anni ‘60  e ’70
Euro 200,00 Iva inclusa per le opere degli anni ’80, ’90, e tutte quelle degli anni 2000

Opere su carta

Euro 150,00 Iva inclusa per le opere degli anni ‘60  e ’70
Euro 100,00 Iva inclusa per le opere degli anni ’80, ’90, e tutte quelle degli anni 2000

 

Tale corrispettivo dovrà essere in ogni caso versato prima della riunione del Comitato Autentiche. In difetto di tale versamento, l’Archivio non sarà tenuto a fornire alcun parere, né sarà rilasciata alcuna dichiarazione sull’autenticità o non autenticità dell’opera.

 

L’Archivio Concetto Pozzati, nel caso le fotografie fornite non fossero sufficienti e/o idonee alla formulazione del parere, si riserva l’analisi diretta dell’opera da far pervenire presso la sede dell’Archivio o altro luogo comunicato dall’Archivio stesso.
L’Archivio tratterà l’opera per il tempo strettamente necessario per il suo esame diretto da parte del Comitato Autentiche, con obbligo da parte del Richiedente di ritirarla dopo tale esame.

 

Ogni dichiarazione di autenticità dell’opera sarà rilasciata per iscritto da Maura e Jacopo Pozzati, nella qualità di eredi del Maestro Concetto Pozzati; diversamente, il comitato autentiche comunicherà oralmente o per iscritto al Richiedente l’impossibilità di rilasciare la dichiarazione di autenticità.

 

L’opera sarà inserita nell’Archivio Concetto Pozzati ed in relazione ad essa verrà rilasciata dichiarazione di autenticità solo in caso non sussista alcun dubbio sull’autenticità della medesima.

 

Previo consenso del legittimo proprietario, le opere archiviate potranno essere oggetto di eventuale pubblicazione in libri (anche, se del caso, nel prossimo Tomo dell’Archivio Generale), riviste, saggi critici, articoli, studi documentari e/o potranno formare oggetto di richiesta per il prestito in occasione di mostre monografiche e collettive, nonché oggetto di approfondimento scientifico, anche in occasione di convegni, conferenze, dibattiti, lezioni su Concetto Pozzati e il suo tempo.